27 Maggio 2019, 13:28
Tag:

Fisioterapia e Linfodrenaggio: una specializzazione ancora poco conosciuta

Come fisioterapista vengo normalmente associata alla figura professionale sanitaria che ha le competenze per prendersi cura di una persona che ha avuto un problema muscolo-scheletrico, articolare o neurologico.

Il fisioterapista in realtà si occupa della riabilitazione del paziente a 360° e questo rende il mio lavoro molto vario e ancora entusiasmante dopo 30 anni di carriera. Infatti i problemi funzionali e che quindi richiedono interventi riabilitativi, a volte possono non riguardare solo muscoli, articolazioni o nervi.

Tutti gli “apparati” del nostro corpo possono andare incontro a disfunzioni, per cause naturali (invecchiamento) o per cause secondarie (patologie). È per questo motivo che il fisioterapista, nel suo percorso universitario, si prepara ad affrontare anche problematiche legate a patologie respiratorie, vescicali, cardiache o linfatiche. L'acquisizione delle competenze riabilitative prosegue per tutta la vita lavorativa, attraverso corsi specifici che ognuno sceglie in base alle proprie inclinazioni ed esigenze. Così, pur rimanendo dei fisioterapisti capaci di accogliere le più diverse esigenze del paziente, spesso ci “specializziamo” in un'area particolare della riabilitazione.

Così è stato anche per me. Il mio percorso lavorativo è cominciato presso il reparto di Medicina Riabilitativa dell'Ospedale San Giuseppe di Milano dove ho lavorato per 10 anni ed è proseguito in diversi ambulatori e centri di riabilitazione affiancato dal lavoro domiciliare. Questo mi ha permesso di formarmi e affrontare patologie acute o croniche di natura muscolo-scheletrica, neurologica e respiratoria.

Ma è stato l’incontro con una paziente che aveva un problema ”particolare“ a indirizzare la mia ”specializzazione”.
La paziente aveva un edema linfatico(1) a una gamba che le causava molti problemi sia nel cammino sia a livello della pelle. Mi sono resa conto che il percorso universitario mi aveva dato ben pochi strumenti da offrire a questa paziente per affrontare il suo problema.
Così mi sono appassionata a questa tematica, scoprendo che sono pochi i professionisti che se ne occupano e che spesso i pazienti perdono molto tempo prima di riuscire a individuare chi, fra medici e fisioterapisti, possa aiutarli veramente. Nel 2001 ho così deciso di arricchire la mia formazione seguendo un corso di specializzazione in Linfodrenaggio Manuale (2)– Metodo Vodder(riservato a operatori sanitari), estremamente accurato sia nella parte teorica sia nella parte pratica (massaggio e bendaggio). A questo sono seguiti negli anni altri corsi (TERAPIA INTEGRATA DELL'EDEMA DEGLI ARTI ; Master Universitario di perfezionamento in ”LINFOLOGIA ONCOLOGICA” ,”IL PAZIENTE INCOMPRESSO – CALZE E TUTORI ELASTCOMPRESSIVI“).

linfodrenaggio

Photo credits: https://consiglibenessere.org/bellezza/linfodrenaggio/

Per affrontare l'edema linfatico infatti, bisogna conoscere il sistema linfatico (3), le sue caratteristiche, i suoi meccanismi e i suoi delicati equilibri e le indicazioni e controindicazioni della terapia proposta.

Il Linfodrenaggio Manuale – Metodo Vodder è una metodica molto efficace e versatile, che nel corso di questi diciotto anni di pratica quotidiana mi ha permesso di alleviare i sintomi non solo di edemi lievi e poco invalidanti, ma anche di trattare con beneficio edemi linfatici patologici ben più complessi.
L'edema linfatico, se non trattato adeguatamente, può diventare molto invalidante, perché oltre all’aumento volumetrico della parte corporea interessata, si possono sviluppare complicanze estremamente gravi (infezioni, arrossamenti, ulcere ecc).
La natura dell’edema linfatico può essere primaria, cioè congenita (per difetto della struttura del sistema linfatico o della sua funzionalità), oppure secondaria, legata cioè a patologie diverse: a volte a causa di tumori si rende necessaria l’asportazione di linfonodi (4), con conseguente insorgenza di edemi agli arti superiori o inferiori o al volto (a seconda della zona operata). Altre cause scatenanti gli edemi linfatici possono essere cicatrici sia chirurgiche sia traumatiche.
Anche edemi conseguenti a patologie meno importanti beneficiano del Linfodrenaggio Manuale: per esempio insufficienze venose agli arti inferiori o edemi post traumatici (distorsioni/ematomi) o post chirurgici (p.e. protesi di ginocchio) o lipedemi patologici.

Per la sua specificità il Linfodrenaggio Manuale (abbinato al bendaggio multistrato laddove necessario) è lo strumento vincente per affrontare l’edema linfatico.

Con questo breve articolo spero di essere riuscita a presentarvi un aspetto ancora poco conosciuto ma molto importante della pratica riabilitativa e di potervi essere d’aiuto qualora vi si presentassero problematiche linfatiche come quelle che ho descritto.

A risentirci per nuovi approfondimenti!


Chiara Ravetta, fisioterapista




1) Edema linfatico: eccessivo accumulo di linfa nei tessuti

2) Linfodrenaggio Manuale: è un massaggio a bassa pressione che per mezzo di un'insieme di manovre manuali specifiche permette il drenaggio e quindi il riassorbimento dal tessuto di acqua e proteine.

3) Il sistema linfatico è un sistema circolatorio di deflusso strettamente collegato a quello sanguigno, ma che si occupa di prelevare dai tessuti la linfa (5) , che attraverso i capillari linfatici viene trasportata ai linfonodi, dove viene filtrata e depurata e successivamente immessa nel sistema sanguigno.

4) I linfonodi sono delle stazioni di filtraggio della linfa, disposti lungo le vie linfatiche e collegati al sistema sanguigno. Oltre a filtrare e addensare la linfa (5), i linfonodi hanno funzione immunologica e fungono da deposito per quelle sostanze che non possono essere espulse o scomposte.

5) Linfa: liquido contenuto nei tessuti composto da acqua e elementi macromolecolari, come proteine, cellule non mobili, frammenti cellulari, prodotti di scarto, batteri, virus,elementi inanimati, acidi grassi a lunga catena. La linfa può essere prelevata dai tessuti solo dal sistema linfatico.


© Design by Gruppo Heda